Continua l’avventura della ritmica Pietro Micca ai Nazionali di Rimini. Parte II

Nella giornata di domenica 20 luglio, ritornano in pedana le atlete della ritmica targata Pietro Micca. Alle competizioni nazionali si presentano determinate anche le più piccole: Pasquadibisceglie Noemi e Saviolo Ginevra, entrambe dell’annata 2013, che competono nel livello LB A1.

Noemi affronta senza alcun timore questa pedana così importante, al suo primo nazionale, strappando un sorriso a tutti i presenti con la sua grande energia e allegria. Gareggia presentando l’esercizio a corpo libero e al cerchio, che già in regione le avevano fatto guadagnare ottimi piazzamenti. Determinata, porta a termine entrambi gli esercizi con grande sicurezza e guadagna un buonissimo 30 esimo posto in classifica generale contro ben 90 ginnaste da tutta Italia. 

Subito dopo Noemi entra in campo la piccola Ginevra, alla sua prima gara da agonista e al suo esordio nazionale. Grande l’emozione per Ginevra, che con grande coraggio presenta i suoi esercizi, corpo libero e cerchio, alla giuria. Con la sua dolcezza conquista la giuria, andando ad occupare il 21esimo posto nella specialità al corpo libero, una soddisfazione enorme per la piccola ginnasta. 

Le piccole di casa Pietro Micca passano poi il testimone alle compagne della categoria A4 (classe 2009): Bullio Sophie, Arcuno Vittoria, Fenzi Vittoria, Pecollo Vittoria e Saviolo Sofia. Sophie esordisce alle competizioni nazionali nel livello LA dove si presenta con palla e corpo libero. Ginnasta metodica e precisa, esegue il suo programma molto bene e compete contro ben 156 ginnaste senza farsi intimidire. Ottiene splendidi risultati guadagnando al corpo libero il 25esimo posto e terminando 29esima in classifica generale. 

Fenzi Vittoria, anche lei al suo esordio nazionale, si presenta nel livello LB insieme alle compagne Sofia e Vittoria Pecollo. Si distingue fra le atlete in gara, ben 193, con la sua eleganza, arrivando a occupare ottime posizioni sia nel programma al cerchio sia al corpo libero. Anche le sue compagne, Sofia e Vittoria Pecollo, lavorano bene in campo gara. Sofia esegue bene il suo veloce e intenso corpo libero, affronta con un po’ più di agitazione il programma al cerchio, concludendo con qualche sbavatura. Vittoria, emozionantissima di tornare sulla pedana nazionale, conclude il suo programma a corpo libero e cerchio molto bene ed esce soddisfatta dalla pedana. Entrambe si possono dire molto soddisfatte del loro lavoro, aggiungendo alla loro esperienze un altro nazionale in cui hanno gareggiato fra le ginnaste di tutta Italia. 

Nel frattempo, entra in pedana anche Vittoria Arcuno che gareggia nel livello LC categoria A4. Vittoria compete contro tantissime ginnaste e dimostra le sue grandi capacità e la sua simpatia, dimostra di essere molto coraggiosa e anche dopo qualche intoppo iniziale mantiene il sangue freddo. Guadagna l’ottavo punteggio più alto della competizione e scala la classifica di specialità alla palla fino all’undicesimo posto a pari merito. Un’ottima sfida per Vittoria che si porta a casa la soddisfazione di aver concluso al meglio una gara difficile. “Siamo molto contente di come le ragazze hanno gestito la tensione della gara nazionale, soprattutto le piccoline al loro esordio. Hanno lavorato bene e hanno dimostrato tutte l’ottimo lavoro degli ultimi mesi. Il prossimo appuntamento sarà la gara delle atlete Junior che terminerà domenica 27 giugno” le parole della direttrice tecnica, Marta Nicolo, e della tecnica Elisabetta Rosso che hanno accompagnato le atlete allieve a Rimini.