ALTRI DUE TITOLI ITALIANI VESTONO I COLORI DELLA RITMICA PIETRO MICCA. Parte III

Per la ritmica targata Pietro Micca, si è concluso domenica il Campionato Nazionale livello Silver a Rimini.

Svettano nuovamente i brillanti colori di Pietro Micca sui podi nazionali, è infatti la splendida Francesca Bocchino a conquistare ben due titoli italiani nel livello LE Junior (classe 2006).

Francesca indossa l’oro, è campionessa italiana di specialità al cerchio e sente suonare l’Inno di Mameli mentre indossa l’argento da vice campionessa italiana All Around del suo livello dopo aver ottenuto altissimi punteggi nel suo programma a cerchio, palla e clavette.

Infatti, sfiora la finale alla palla per pochissimi centesimi mentre si posiziona ai piedi del podio nella finale alle clavette, quarto posto a dieci decimi dalla terza classificata.

Un’immensa soddisfazione per la giovane atleta che ha affrontato una stagione impegnativa, lavorando sodo e guadagnandosi allenamento dopo allenamento le medaglie nazionali.

“Francesca è una ginnasta che non perde mai di vista l’obiettivo, questo le permette di rimanere concentrata e, in definitiva, raggiungerlo. Siamo fiere di lei e dei titoli guadagnati a Rimini” le parole delle allenatrici.

Insieme a Francesca, nella seconda parte di questa grande trasferta, gareggiano le compagne Cruciani Giulia e Nelva Margherita, (classe 2008) nel livello LE, e Rizzo Sophie (classe 2008) nel livello LD.

Giulia si presenta con programma complesso e dopo una bella esecuzione alla fune sfiora la finale di specialità per pochissimi decimi. Come la compagna Margherita, Giulia macchia leggermente le altre esecuzioni al cerchio e alle clavette a causa dell’emozione, in una gara di livello altissimo, concludendo comunque i suoi esercizi con grande energia. Margherita parte convinta con il suo programma a cerchio, clavette e nastro, ma paga l’emozione del nazionale, una gara importante e tosta. Nonostante alcuni errori importanti porta avanti le sue esecuzioni con grinta e determinazione, portandosi comunque a casa la rinnovata esperienza di una gara di alto livello.

Anche per Sophie, al suo esordio nazionale nel livello LD, l’emozione è tanta. La consapevolezza di partecipare a una gara nazionale di questo livello per la prima volta fa scivolare Sophie su qualche errore di troppo, ma conclude comunque con soddisfazione il suo programma a clavette e palla.

Sulla pedana nazionale vediamo scendere anche la ginnasta Matilde Barbera per il livello LB. Matilde lavora molto bene, dimostra esperienza e buone capacità presentando il suo programma a cerchio e corpo libero e affronta la competizione nazionale con grande maturità senza lasciarsi intimidire dalle altre 200 ginnaste partecipanti.

Insieme alla compagna, nel livello LB2, si presenta Marta Coda Zabetta con il suo nuovissimo programma a palla e nastro. Nonostante l’emozione per l’esordio al nazionale, Marta mantiene il sangue freddo e esegue con grazia i suoi esercizi del tutto rinnovati, guadagnandosi così un ottimo 24esimo posto in classifica generale.

La gara continua e nella giornata di sabato scendono in pedana Rizzo Emilia, Sansone Chiara e Tosetto Elisa (classe 2006) per partecipare alla competizione di livello LC.

Emozione alle stelle per le ragazze che sanno di scontrarsi contro ben 160 ginnaste. Calcano agguerrite la pedana, ma qualche errore di troppo dato dall’agitazione macchia l’esecuzione delle ragazze. Elisa a cerchio e clavette, Emilia palla e cerchio e Chiara a clavette e cerchio, concludono comunque con determinazione la loro gara, mantenendo il loro bellissimo sorriso.

Per la Pietro Micca chiude i lavori la senior Mia Turetta (classe 2005) che gareggia domenica nel livello LB con cerchio e corpo libero.

Mia calca la pedana nazionale con la sicurezza della veterana quale è, il suo stile e la sua eleganza non passano inosservati e guadagna subito il pass per le finali di specialità al corpo libero. Conclude la sua gara con un meritatissimo sesto posto di specialità al corpo libero e un incredibile 12esimo posto nella classifica All Around contro più di 90 ginnaste.

Tornano a casa soddisfatte le allenatrici Marta Nicolo, Irina Liovina e Elisabetta Rosso che si complimentano con tutte le ginnaste per il grande lavoro fatto e ringraziano tutte le persone che hanno reso possibile questa grande trasferta.